Maison

Il mio concept di Bioarchitettura

La bioarchitettura non è bioedilizia: è un concetto più profondo che va ben oltre l’uso di materiale naturale, riciclabile ed ecosostenibile. Ha il suo focus sul benessere degli spazi abitativi, lavorativi e indoor in genere.
È una filosofia di vita, di approccio dell’abitare, salubre, luminoso, sostenibile, energeticamente virtuoso ed in continua interfaccia con il contesto.
A ciò si aggiunge l’attenzione alle scelte dei materiali, delle linee e morfologie del volume costruito.

SERVIZIO

La mia consulenza è offrire al cliente un servizio completo: dall'analisi urbanistica del lotto di intervento, alla verifica di conformità dell’edificio esistente in merito alle pratiche edilizie comunali e catastali, alla fase di progettazione preliminare ed esecutiva, fino alla direzione lavori e al completamento dell'edificio.

SETTORI

I settori in cui opero spaziano dalla residenza in tutti le sue molteplici tipologie, agli spazi commerciali (ristoranti, bar, negozi), ambulatori medici e di riabilitazione, capannoni artigianali-produttivi, aree dismesse da convertire a nuovi usi, studio del verde e degli spazi attigui di pertinenza all'edificio.

INCENTIVI

Costruire in bioedilizia e riqualificazione energetica si traducono in minori consumi e maggiori incentivi: notevoli risparmi sulle bollette energetiche per la gestione dell'edificio; abbassamento della pressione fiscale tramite le forme di incentivo vigenti.

PORTFOLIO

Residenza di via Ferrini a Cesano Maderno

Prima
Edificio monofamiliare in cui lo stato di fatto era costituito da 2 piani fuori terra e un sottotetto non abitabile.

Dopo
Ristrutturazione virtuosa ed energeticamente avanzata con cappotto di isolamento da 20cm. Fibra minerale in silicato di calcio, isolamenti in copertura in fibra di legno e sui terrazzi–decking in fibra di vetro resistente al calpestio, serramenti in legno alluminio con requisiti basso emissivi di elevata prestazione (0,80 W/mqK); controllo del soleggiamento estivo a sud con brise soleil in legno di larice naturale, pannelli radianti a pavimento e parziale integrazione con pannelli radiati a parete, ventilazione meccanica controllata in tutti i locali a doppio flusso con bocchette di mandata e di ripresa dell’aria, geotermia orizzontale come integrazione della caldaia a condensazione, termocamino nella zona living come integrazione al generatore di calore durante l’inverno.

Residenza di via Ferrini a Cesano Maderno

Prima
Edificio monofamiliare in cui lo stato di fatto era costituito da 2 piani fuori terra e un sottotetto non abitabile.

Dopo
Ristrutturazione virtuosa ed energeticamente avanzata con cappotto di isolamento da 20cm. Fibra minerale in silicato di calcio, isolamenti in copertura in fibra di legno e sui terrazzi–decking in fibra di vetro resistente al calpestio, serramenti in legno alluminio con requisiti basso emissivi di elevata prestazione (0,80 W/mqK); controllo del soleggiamento estivo a sud con brise soleil in legno di larice naturale, pannelli radianti a pavimento e parziale integrazione con pannelli radiati a parete, ventilazione meccanica controllata in tutti i locali a doppio flusso con bocchette di mandata e di ripresa dell’aria, geotermia orizzontale come integrazione della caldaia a condensazione, termocamino nella zona living come integrazione al generatore di calore durante l’inverno.

Residenza di via Ferrini a Cesano Maderno

Prima
Edificio monofamiliare in cui lo stato di fatto era costituito da 2 piani fuori terra e un sottotetto non abitabile.

Dopo
Ristrutturazione virtuosa ed energeticamente avanzata con cappotto di isolamento da 20cm. Fibra minerale in silicato di calcio, isolamenti in copertura in fibra di legno e sui terrazzi–decking in fibra di vetro resistente al calpestio, serramenti in legno alluminio con requisiti basso emissivi di elevata prestazione (0,80 W/mqK); controllo del soleggiamento estivo a sud con brise soleil in legno di larice naturale, pannelli radianti a pavimento e parziale integrazione con pannelli radiati a parete, ventilazione meccanica controllata in tutti i locali a doppio flusso con bocchette di mandata e di ripresa dell’aria, geotermia orizzontale come integrazione della caldaia a condensazione, termocamino nella zona living come integrazione al generatore di calore durante l’inverno.

Residenza di via Ferrini a Cesano Maderno

Prima
Edificio monofamiliare in cui lo stato di fatto era costituito da 2 piani fuori terra e un sottotetto non abitabile.

Dopo
Ristrutturazione virtuosa ed energeticamente avanzata con cappotto di isolamento da 20cm. Fibra minerale in silicato di calcio, isolamenti in copertura in fibra di legno e sui terrazzi–decking in fibra di vetro resistente al calpestio, serramenti in legno alluminio con requisiti basso emissivi di elevata prestazione (0,80 W/mqK); controllo del soleggiamento estivo a sud con brise soleil in legno di larice naturale, pannelli radianti a pavimento e parziale integrazione con pannelli radiati a parete, ventilazione meccanica controllata in tutti i locali a doppio flusso con bocchette di mandata e di ripresa dell’aria, geotermia orizzontale come integrazione della caldaia a condensazione, termocamino nella zona living come integrazione al generatore di calore durante l’inverno.

Residenza di via Ferrini a Cesano Maderno

Prima
Edificio monofamiliare in cui lo stato di fatto era costituito da 2 piani fuori terra e un sottotetto non abitabile.

Dopo
Ristrutturazione virtuosa ed energeticamente avanzata con cappotto di isolamento da 20cm. Fibra minerale in silicato di calcio, isolamenti in copertura in fibra di legno e sui terrazzi–decking in fibra di vetro resistente al calpestio, serramenti in legno alluminio con requisiti basso emissivi di elevata prestazione (0,80 W/mqK); controllo del soleggiamento estivo a sud con brise soleil in legno di larice naturale, pannelli radianti a pavimento e parziale integrazione con pannelli radiati a parete, ventilazione meccanica controllata in tutti i locali a doppio flusso con bocchette di mandata e di ripresa dell’aria, geotermia orizzontale come integrazione della caldaia a condensazione, termocamino nella zona living come integrazione al generatore di calore durante l’inverno.

Residenza di via Ferrini a Cesano Maderno

Prima
Edificio monofamiliare in cui lo stato di fatto era costituito da 2 piani fuori terra e un sottotetto non abitabile.

Dopo
Ristrutturazione virtuosa ed energeticamente avanzata con cappotto di isolamento da 20cm. Fibra minerale in silicato di calcio, isolamenti in copertura in fibra di legno e sui terrazzi–decking in fibra di vetro resistente al calpestio, serramenti in legno alluminio con requisiti basso emissivi di elevata prestazione (0,80 W/mqK); controllo del soleggiamento estivo a sud con brise soleil in legno di larice naturale, pannelli radianti a pavimento e parziale integrazione con pannelli radiati a parete, ventilazione meccanica controllata in tutti i locali a doppio flusso con bocchette di mandata e di ripresa dell’aria, geotermia orizzontale come integrazione della caldaia a condensazione, termocamino nella zona living come integrazione al generatore di calore durante l’inverno.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Villa Biffi

Mombellino

Prima
Villa ed edifici annessi della fine del ‘700.

Dopo
Restauro, ristrutturazione e demolizioni con ricostruzioni del comparto. Realizzazione parco “sensoriale” pubblico.

Il primo approccio con il cliente è solitamente un’amichevole chiacchierata davanti ad un caffè, meglio se nell’abitazione del mio futuro committente, perché conoscere e cogliere l’atmosfera del vissuto personale e famigliare è molto importante per le idee del progetto.Contattami.
PERCHÉ SCEGLIERE LA BIOARCHITETTURA

L’uso dei materiali naturali, delle tecnologie costruttive a secco come case in legno in pannelli di xlam, molto performanti anche dal punto di vista sismico e l’attenzione all’uso del colore e delle superfici materiche, mi permettono di creare un prodotto unico ed irripetibile per ogni progetto che curo. Inoltre, è importante rivolgersi ad un professionista della bioarchitettura che sappia camminare a fianco del cliente per condurlo verso scelte consapevoli e responsabili, rispondendo quindi all’esigenza sempre più intensa delle persone di vivere in un ambiente sano e confortevole.